Verso l’economia di guerra

A causa di una guerra non nostra e di scelte scellerate si va verso l’economia di guerra. Un conflitto che avrebbe dovuto vederci moderatori e promotori di negoziazioni tra le parti. Chissà, invece, come mai siamo diventati un esempio di Nazione che non RIPUDIA LA GUERRA (Costituzione Italiana – art.11) e che per questo pagherà il prezzo più alto.
Cos’è l’economia di guerra? L’economia di guerra sono le azioni intraprese da uno Stato per mobilitare la sua economia nella produzione durante il periodo bellico. Le misure includono l’aumento di spese per gli armamenti e l’introduzione di programmi di allocazione delle risorse. Diciamo che oltre al condizionatore (battuta) nei mesi a venire potremmo vedere esempi di razionamento alimentare.

Il tuo giudizio sull’articolo:

Condividi questa pagina

← Articolo precedente

Articolo successivo →

1 commento

  1. I carburanti sono già schizzati a 2,3 € al litro………….poveri noi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.