Negli ultimi anni il progetto criminale che vorrebbe traghettarci verso una nuova era, fatta di un controllo totale delle masse, grazie alle più avanzate tecnologie, ha subito una notevole accelerazione (transumanesimo).
La causa che ha scatenato la frenesia in questi soggetti è stata una sempre maggiore capacità da parte del popolo di reperire e divulgare informazioni che fino a pochi anni fa erano celati tra le maglie di una propaganda illusoria. Un mainstream coordinato e finto pluralista, perpetuato soprattutto mediante l’uso di mezzi come la televisione (Tg e programmi vari).
Oggi questo meccanismo in parte si è rotto, ragion per cui questi soggetti che fanno capo a un deep state globale si trovano costretti a modificare i loro tempi di attuazione. Di contro c’è però la difficoltà, per quanti non trovano il tempo per documentarsi a fondo, di non riuscire sempre a collegare tra loro tutti gli eventi (pandemie, carestie, guerre, disagi sociali) che accadono nel mondo, come un qualcosa di pianificato.
Great reset e nuovo ordine mondiale solo alle porte. Motivo per il quale aumentare il proprio livello di consapevolezza, grazie ad un maggior impegno individuale nel reperire informazioni, risulta estremamente fondamentale. L’unico modo per controbattere questa deriva autoritaria con un’analisi e una critica obiettiva, non più pilotata da media allineati e foraggiati.
Ritengo, per questo motivo, che riscoprire il vero gusto del sapere è uno degli stimoli più efficaci per svegliarsi dal torpore dell’ignoranza. Un velo per i nostri occhi, fatto sempre più opaco e accumulato in secoli di continue menzogne, al fine di nasconderci la verità!