Purtroppo, anche in questo caso, ci sono tutti gli elementi per prevedere il disastro totale. Non aggiungo notizie specifiche perché dovrei elencare una miriade di elementi (documentati) che annunciano la nuova narrazione, già pronta e confezionata. Crisi economica, clima, carestie, epidemie e ogni altro ben di diavolo. Ovviamente anche le soluzioni “necessarie” sono belle e pronte per la “salvezza” del gregge, almeno così lasceranno intendere… ai dormienti Tg-dipendenti.
Il governo dei migliori con molta probabilità salterà sulla PRIMA scialuppa, a dispetto del codice marinaresco, e a noi rimarrà la scelta se morire in padella (con contorno di cavallette fritte) o perire nella brace. Speriamo, almeno, che da questo molti finalmente impareranno qualcosa e apriranno gli occhi. Cosi da accelerare quel processo, per fortuna in parte già in atto, verso un’umanità più ragionevole e consapevole.
Una buona estate a tutti